Valutato 5.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

Parapetto provvisorio a morsa per soletta piana -103

15,00 IVA INCLUSA

Parapetto provvisorio a morsa per soletta piana in calcestruzzo.

Per soletta piana in calcestruzzo armato, legno, ecc

COD: Csc_103 Categoria: Tag: , , Brand: Barcode: 8009164004581.
tempistiche per ordini macchedil online store
Metodi di pagamento Macchedil Online store

Descrizione

Parapetto  provvisorio a morsa con bascula

parapetto di cl.A secondo UNI EN 13374/04 .

Parapetto provvisorio a morsa adatto per calcestruzzo e legno: questo parapetto è stato realizzato e certificato per essere utilizzato come come sostegno di protezioni provvisorie contro le cadute durante i lavori di riparazione e montaggio su cantieri; permette di lavorare su tetti (pendenze non superiori a 10°), scale, balconi e terrazze di edifici civili ed industriali in completa sicurezza.

Peso: 5.0 Kg circa
Stato: trattamento di zincatura chromating (resistenza nebbie saline 72 ore)
Apertura: 800 mm

Caratteristiche costruttive

Il parapetto è formato da due elementi uniti fra di loro da una barra filettata.

Il primo elemento è costituito da un tubo quadro (1) con saldata alla base una ganascia in lamiera dentellata e forata (2); due staffe per corrimano e intermedio (3), un piatto per fermapiede (4).
Questo elemento porta al suo interno la barra filettata con una maniglia saldata (5) per il collegamento con la parte inferiore mobile, la quale ha la funzione di serraggio del parapetto sulla struttura di supporto. Il secondo elemento è formato da un tubo quadro (6) scorrevole all’interno del primo e nella parte inferiore da una lamiera piegata a C (7) che porta una bascula orientabile per adattarsi a piani inclinati (8).

Norme di riferimento e certificazione

– D ecreto legislativo n°81 del 9 Aprile 2008
Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.
– Norma EN 13374
Sistemi temporanei di protezione dei bordi – specifica di prodotto, metodi
di prova.
Il presente manuale contiene disposizioni per il parapetto conforme anche dimensionalmente
a quello provato di cui al certificato:
N° DT S-XI/02/08/PPP del 22 Dicembre 2008 ISPESL (INAIL)

Uso previsto

Il parapetto è stato realizzato e certificato per essere utilizzato come sostegno
di protezione provvisoria contro la caduta dall’alto (pendenze non superiori a 10
gradi).
Esso è in grado di sostenere una persona che camminando si appoggi alla protezione
e arrestare una persona che cada nella direzione della protezione stessa.
L’utilizzatore deve verificare l’efficacia dell’ancoraggio con riferimento ai carichi trasferiti allo stesso (vedere paragrafo “carichi trasferiti dal montante”) e indicati dal presente manuale in base alle effettive condizioni del manufatto al quale ci si ancora.

Parapetto a morsa, usi e misure
Forze in azione su parapetto a morsa

Condizioni di impiego

L’utilizzo deI sistema di protezione di classe A richiede alcune condizioni di impiego come:

– la pendenza della superficie di lavoro (piano di calpestio) non deve essere
superiore a 10 gradi
– l’inclinazione del parapetto non deve scostarsi dalla verticale di oltre 15 gradi
– la distanza tra la parte più alta della protezione e la superficie di lavoro (misurata
sulla perpendicolare della superficie) deve essere di almeno 1 metro
– a completamento della protezione utilizzare tavole in legno di abete o di altra
essenza (classe minima C16-EN 338) o altri profili metallici in grado di resistere
ai carichi richiesti dalla norma (vedere EN 13374)
– le tavole o i profili utilizzati devono essere integri sotto l’aspetto della resistenza
e la loro lunghezza minima deve essere superiore di almeno 400 mm rispetto
a due campate (A+B+200+200)
– lo spazio in altezza tra i correnti (corrimano, intermedi e fermapiede) non deve
essere superiore a 470 mm
– il bordo superiore del fermapiede deve essere almeno 150 mm sopra la superficie
di lavoro
– lo spazio tra il piano di calpestio ed il bordo inferiore del fermapiede non deve
essere superiore a 20 mm

– quando la velocità del vento supera i 30 m/sec o l’altezza della superficie di
lavoro è maggiore di 20 metri dal suolo, le condizioni di carico ed il passo dei
parapetti, indicati al paragrafo “carichi trasferiti dal montante”, dovranno essere
opportunamente adeguati come indicato dalla EN 13374 al punto 6.3.3.2 “valutazione
delle forze del vento”
– trattandosi di protezione provvisoria il periodo di installazione, con controlli
periodici dello stato degli elementi componenti il parapetto e dello stato del
manufatto, è limitata all’utilizzo provvisoria (vedere EN 13374)

L’uso non corretto del parapetto potrebbe causare pericolo di caduta e di infortunio.

Scheda tecnica parapetto 103

Informazioni aggiuntive

Peso 5 kg

1 recensione per Parapetto provvisorio a morsa per soletta piana -103

  1. Valutato 5 su 5

    Orlando

    Materiale ordinato è quello che mi aspettavo . Tempi di consegna veloci 1-2 giorni .

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto